6 buoni motivi per esporsi al sole

 

Nonostante si parli spesso dei danni causati dall’azione dei raggi UV sul nostro corpo, è bene ricordare che il sole è un’enorme fonte di benessere che ci aiuta ad alleviare tanti piccoli disturbi, a ritrovare l’energia e a migliorare il nostro umore non soltanto nei mesi estivi.

L’abitudine di esporci ai raggi solari quotidianamente, anche solo per pochi minuti, è infatti una pratica vitale per il benessere di mente e corpo. Scopriamo allora perché il sole fa bene al nostro organismo e i principali vantaggi dell’esposizione solare!

 

 srcset=

 

  1. Le radiazioni solari, soprattutto i raggi UVB, sono fondamentali per la sintesi della vitamina D o calcitriolo, componente essenziale per il processo di numerose funzioni vitali. Si dice generalmente che il sole fa bene alle ossa, ma non è tutto. La Vitamina D, oltre a regolare i livelli di calcio e fosforo nel sangue mantenendo in buona salute la nostra ossatura, gioca un ruolo importantissimo all’interno della risposta immunitaria rinforzando le nostre difese. Patologie cutanee come psoriasi e dermatiti, malattie autoimmuni, diabete, osteoporosi, depressione ed altri disturbi molto gravi come problemi cardiovascolari e forme tumorali possono essere causati da una carenza di Vitamina D. Nei casi normali ed in assenza di particolari patologie è consigliabile trascorrere del tempo all’aria aperta piuttosto che assumere degli integratori di Vitamina D proprio perché gran parte di essa deriva dall’esposizione alla luce solare. Bastano 15 minuti al giorno anche senza filtri protettivi.
  2.  

  3. Il sole ha un’azione antinfiammatoria e disinfettante e contrasta patologie cutanee come la psoriasi e la dermatite atopica e, in linea generale, qualsiasi disturbo causato dalla presenza di batteri sulla pelle. Le radiazioni solari svolgono un’importante azione battericida riducendo quindi le infiammazioni cutanee. Le condizioni della pelle affetta da dermatiti, eczemi ed irritazioni possono essere visibilmente migliorate grazie all’esposizione solare.
  4.  

  5. Che cosa fa il calore del sole sul nostro corpo? Il calore emanato dal sole riscalda il nostro organismo asciugando l’umidità accumulata durante l’inverno. Il calore del sole, unito all’azione dei raggi UV sulla risposta immunitaria può essere d’aiuto nella cura di alcune patologie respiratorie come l’asma bronchiale. Il sole allevia inoltre i dolori articolari e muscolari; il calore da esso emanato rilassa i muscoli e favorisce la mobilità del corpo e, grazie all’apporto di vitamina D, è in grado di contrastare i dolori alle ossa e alle articolazioni e di alleviare le contratture muscolari offrendo un senso generale di benessere.
  6.  

  7. Il sole stimola la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore, e per questo svolge un’azione benefica sulla mente. Oltre ad esercitare effetti positivi sull’umore, il sole agisce con ottimi risultati sulla gestione degli stati depressivi e diminuisce la percezione dello stress (offrendo di conseguenza un grande aiuto nei casi di disturbi psicosomatici come la psoriasi). Oltre ad influenzare l’umore, la serotonina agisce sul controllo dell’appetito ed è in stretta connessione con il nostro “secondo cervello”, ovvero l’intestino, del quale migliora la mobilità.
  8.  

  9. L’esposizione ai raggi solari promuove la produzione di melatonina, un ormone prodotto dal nostro organismo che raggiunge i massimi livelli durante la notte e che agisce sulla gestione del sonno regolando il ritmo sonno-veglia, favorendo un riposo sereno e stimolando il sistema immunitario. Sappiamo bene che un sonno sereno e ristoratore, oltre che ad offrire benefici a tutto il corpo, è utile a rispristinare anche il tono dell’umore.
  10.  

  11. Il sole stimola la produzione di melanina, il pigmento artefice dell’abbronzatura che costituisce una delle principali difese naturali della pelle e la protegge dai raggi ultravioletti. Nello specifico, i raggi UVB stimolano la formazione di nuova melanina mentre i raggi UVA favoriscono la riattivazione della melanina formatasi durante le precedenti esposizioni. Oltre al piacevole effetto dorato sulla nostra pelle, la melanina offre una grande protezione dai rischi di un’errata esposizione solare.

 

 srcset=

 

Alla luce di queste considerazioni, si può ancora dire che il sole fa male?  Sicuramente no. Basta prendere il sole responsabilmente quando si ha l’intenzione di esporsi per più di 15 minuti tenendo a portata di mano un cappello e un’adeguata lozione protettiva. Un bagno di sole quotidiano al mattino presto riuscirà a ricaricare corpo e mente e a sostenere il nostro organismo nel migliore dei modi.

Leggi anche:

UVA, UVB, UVC