Come idratare e nutrire le mani in poche mosse

Lavaggi frequenti, detergenti aggressivi e agenti atmosferici sono alcuni dei fattori che mettono a rischio la salute delle nostre mani. In inverno la situazione tende a peggiorare e la disidratazione e la secchezza della pelle delle mani diventa un fastidio che può dare vita, talvolta, a fenomeni dolorosi. La pelle fortemente screpolata, i piccoli tagli o le lesioni cutanee, necessitano di trattamenti più intensi della semplice applicazione di una crema per le mani.

La pelle è composta da una barriera idrolipidica che deve essere mantenuta in uno stato ottimale mediante l’idratazione e il nutrimento dell’epidermide. Scopriamo allora come ripristinare la salute delle mani mediante trattamenti naturali semplici ed efficaci che possiamo mettere in pratica con ingredienti facilmente reperibili.

 

 srcset=

 

Mani secche: rimedi naturali per idratarle e nutrirle

 

Camomilla e olio di oliva

La camomilla, lenitiva e decongestionante, si unisce all’olio di oliva per un ottimo trattamento che offre idratazione e intenso nutrimento alla pelle secca delle mani. Portiamo ad ebollizione 1 litro d’acqua circa, spegniamo la fiamma e versiamo al suo interno 2 cucchiai colmi di capolini di camomilla. Lasciamoli in infusione per 15 minuti e, trascorso questo tempo, filtriamo la soluzione. Trasferiamo a questo punto l’infuso di camomilla in un contenitore di vetro o ceramica e lasciamolo intiepidire. Immergiamo le mani nella soluzione per 10-15 minuti, asciughiamole leggermente e massaggiamo la pelle umida con qualche goccia di olio di oliva.

È possibile sostituire i capolini di camomilla con le foglie di malva essiccate procedendo come appena descritto. La malva, emolliente e ricca di mucillagini, si adatta perfettamente a questo tipo di trattamento.

 

Avena e aloe

Cosa fare se si ha la pelle screpolata? In caso di mani screpolate e prurito, possiamo affidarci a due ingredienti molto efficaci: la farina di avena, lenitiva e capace di calmare i pruriti, e il gel di aloe vera dall’azione idratante e antinfiammatoria. Prepariamo un decotto di avena lasciando a bagno per 15 minuti 2 cucchiai colmi di farina di avena o di fiocchi di avena in un litro di acqua bollente. Trascorso questo tempo, filtriamo la soluzione, versiamola in un contenitore di vetro o ceramica e, quando sarà diventata tiepida, immergiamo al suo interno le mani lasciandole a bagno per 15 minuti. Sciacquiamo le mani con acqua tiepida, asciughiamole e massaggiamole accuratamente con una noce di gel di aloe vera.

Con la farina di avena possiamo preparare uno scrub delicato da utilizzare dopo il maniluvio. Basta versare uno o due cucchiai di farina in una tazza, aggiungere qualche cucchiaino di olio di mandorle o di semi di girasole e mescolare i due ingredienti per creare una crema esfoliante da massaggiare sulle mani. Dopo aver sciacquato le mani con acqua tiepida è possibile procedere con l’applicazione del gel d’aloe.

 

Miele e olio di mandorle dolci

In caso di mani screpolate con ferite o piccole lesioni, affidiamoci a due super alleati: il miele dalle proprietà antibatteriche e antinfiammatorie e l’l’olio di mandorle dolci, emolliente e protettivo. In una tazza, uniamo un cucchiaio abbondante di miele e un cucchiaio di olio di mandorle dolci. Mescoliamo con cura i due ingredienti e, prima di coricarci, stendiamo il composto ottenuto sull’intera superficie delle mani e massaggiamolo. Indossiamo dei guanti di cotone e lasciamo agire questa maschera per le mani per tutta la notte. Al mattino, rimuoviamo il composto e sciacquiamo le mani con acqua tiepida.

Leggi anche Olio di Mandorle Dolci   

 

 

Consigli pratici per mantenere le mani in buona salute

Per non incorrere nell’eccessiva disidratazione delle mani soprattutto durante il periodo invernale, ricordiamoci di:

  • Proteggere le mani con dei guanti durante l’utilizzo di detergenti per la pulizia della casa, saponi per i piatti e altri prodotti aggressivi per la pelle.
  • Indossare dei guanti durante le uscite nella stagione invernale.
  • Utilizzare creme per le mai capaci di conferire davvero idratazione e nutrimento, meglio se prive di profumi e ricche di grassi naturali come oli e burri.
  • Evitare l’utilizzo di acqua troppo fredda o troppo calda e prestare attenzione agli sbalzi termici.
  • Asciugare le mani con cura evitando di lasciare la pelle umida.
  • Bere molta acqua per mantenere il giusto livello di idratazione.